L’e-book per conoscere il gres e dar forma alle tue idee

Un supporto Made in Florim per i tuoi progetti di interior design

Texture e pattern per il design di interni: uno studio sull’uso del colore

Una guida per progettare ambienti di carattere nel segno della contemporaneità

Un e-book per conoscere il gres e le sue possibili applicazioni tecniche

Spunti e idee per i tuoi progetti di architectural design

La mission di Florim

Made in Florim è garanzia di sicurezza, innovazione e rispetto dell’ambiente. La produzione del gres porcellanato Florim avviene in luoghi sicuri e in condizioni eticamente sostenibili. Dalle buone pratiche per la riduzione dell'uso della carta negli uffici all'utilizzo di veicoli elettrici per i trasporti del materiale sino alle strategie più complesse di risparmio energetico, Florim fa della corretta gestione delle politiche ambientali uno dei suoi principali obiettivi strategici.

 

Tocca con mano le texture Florim: richiedi un campione gratuito

 

fabbrica green florim

 

I numeri verdi di Florim

  • 45000 m2 di pannelli fotovoltaici
  • 2 impianti di cogenerazione
  • 10573 tonnellate di CO2 non emessa
  • 96,5 GW di energia autoprodotta
  • 100% riciclo delle acque reflue
  • 100% recupero degli scarti industriali
  • fino al 100% di energia elettrica autoprodotta sul totale consumato
  • 4 tipi di certificazioni a carattere ambientale
  • 2 prestigiose certificazioni (ISO 14001 e 50001)

 

sede Florim Fiorano Modenese green

 

Gestione energetica

Nel settore ceramico i consumi energetici per la produzione sono senza dubbio elevati, e hanno un impatto su territorio e ambiente. Florim, all'interno dei suoi stabilimenti, si impegna a ridurre questi consumi: grazie ai due nuovi impianti di cogenerazione e 45.000 mq di pannelli fotovoltaici l'azienda è stata in grado di autoprodurre, solo nel 2018, 96,5 Gigawattora di energia elettrica, il corrispettivo annuo di circa 42000 utenze domestiche! Il tutto risparmiando l'emissione di 10573 tonnellate di CO2.

 

Florim fabbrica green

 

Gestione ambientale

Florim è fortemente orientata a ridurre l'impatto ambientale della sua produzione. Questo è stato e continua ad essere possibile grazie all'impegno dei laboratori di ricerca, dei dipendenti e ai continui investimenti. Negli ultimi 6 anni l’azienda ha investito oltre 40 mln di € per la tutela dell’ambiente e delle risorse. Dal nuovo impianto fotovoltaico, ai nuovi processi per il recupero degli scarti, l’azienda è riuscita a contenere i propri consumi nonostante l’ampliamento produttivo italiano. Vediamo come tutto questo è possibile.

100% riciclo degli scarti

Florim recupera e ottimizza all’interno del processo produttivo tutti gli scarti di piastrelle crude, residui di polveri provenienti dai filtri e i fanghi del trattamento delle acque di processo e di rettifica. Inoltre, Florim si impegna nel recupero dei rifiuti prodotti da terzi. Nulla viene sprecato.

100% riciclo acqua di produzione

Anche per le acque vale lo stesso principio. Gli impatti ambientali legati agli scarichi idrici sono infatti assenti, in quanto tutte le acque del ciclo produttivo vengono riutilizzate. Per ottimizzare l’utilizzo delle risorse idriche Florim sta sperimentando delle innovative linee di squadratura a secco che permettono all’azienda di eliminare la fase di depurazione fisico/chimica dell’acqua utilizzata per la rettifica del materiale. A Fiorano è stata inoltre realizzata una vasca di raccolta dell’acqua piovana che recupera ed ottimizza l’acqua proveniente dalle precipitazioni inserendola nel processo produttivo. L’unica acqua che non viene recuperata è quella destinata ad uso civile.

Mappatura materie prime

A differenza di quanto accade per altri materiali naturali come la pietra o il legno, la produzione del gres porcellanato Made in Florim non ha impatti significativi sulla biodiversità del territorio, in quanto l’azienda è inserita all’interno del distretto ceramico di Fiorano Modenese, a non meno di 5 Km dall’area protetta più vicina, le Salse di Nirano.

Per quanto riguarda invece le materie prime da impasto, viene rivolta molta attenzione alla scelta dei fornitori, i quali sono chiamati a collaborare con l'azienda nel pieno rispetto degli ecosistemi e della biodiversità. E non è tutto, Florim dispone inoltre di un software per la gestione delle informazioni connesse alla provenienza delle materie prime (localizzazione delle cave, distanza dalla fabbrica, schede tecniche ecc).

Responsabilità di prodotto

Come abbiamo visto, il "Made in Florim” racchiude passione, innovazione, impegno costante al miglioramento e responsabilità energetica e ambientale d’impresa. Per queste motivazioni, il gres porcellanato Florim ha ottenuto negli anni numerosi riconoscimenti e certificazioni che ne attestano il rispetto delle normative e dell'ambiente:

  • La Marcatura CE dichiara la conformità dei prodotti a tutela della sicurezza del consumatore; la certificazione Ecolabel ne attesta criteri ecologici e prestazionali stabiliti a livello europeo;
  • I materiali Florim contribuiscono all’ottenimento di punti “LEED” che permettono il monitoraggio del grado di sostenibilità dei progetti;
  • La prestigiosa certificazione Greenguard e Greenguard Gold: a dimostrazione che i propri prodotti non inficiano la qualità dell'aria e contrastano l'inquinamento indoor causato da impianti e materiali, il che li rende adatti per l'applicazione in scuole e strutture sanitarie;
  • Nel 2016, Florim ha ottenuto la certificazione AEO che ne assicura il massimo livello di affidabilità doganale e precisione negli scambi commerciali con l’estero.
  • La certificazione Ecolabel UE, un riconoscimento che premia la produzione di materiali di qualità ma con un ridotto impatto ambientale.
  • Certificazione NSF (National Sanitation Foundation), nata per segnalare tutti i prodotti idonei ad essere utilizzati come solid surfacing for splash zone.
  • Certificazione HPD (Health Product Declaration), un riconoscimento statunitense che presenta caratteristiche simili alla scheda di sicurezza europea.

 

l_impegno_green_di_florim_5

 

Certificazioni di processo

Florim è stata la prima ceramica al mondo ad ottenere la certificazione UNI EN ISO 50001 per l’attenta politica di gestione energetica. A questa si aggiunge la UNI EN ISO 14001 per la gestione ambientale e la certificazione del sistema di gestione della qualità ISO 9001. Florim ha inoltre aderito all’EPD (Environmental Product Declaration), certificazione internazionale che misura l’impatto ambientale dei diversi prodotti, lungo l’intero ciclo di vita.

Per ultimo, la nuova fabbrica 4.0 di Fiorano Modenese si inserisce tra i pochissimi edifici certificati in Italia in classe A+++: un risultato confermato dai tecnici della Regione Emilia-Romagna.

Richiedi un campione gratuito