L’e-book per conoscere il gres e dar forma alle tue idee

Un supporto Made in Florim per i tuoi progetti di interior design

Texture e pattern per il design di interni: uno studio sull’uso del colore

Una guida per progettare ambienti di carattere nel segno della contemporaneità

Un e-book per conoscere il gres e le sue possibili applicazioni tecniche

Spunti e idee per i tuoi progetti di architectural design

Diverse abitudini di vita, un maggior ricorso all’home working e il crescente uso della tecnologia hanno reso necessarie nuove considerazioni riguardo al patrimonio costruito. Il tema degli edifici alti, siano essi residenze o uffici, non è messo in dubbio ma è da ripensare.
Un modello fra gli interventi di efficientamento energetico è proprio l’Empire State Building, edificio fra le icone dell’architettura contemporanea, simbolo di New York e pietra miliare nella storia degli edifici alti. Grazie ai risultati ottenuti anno dopo anno da un’importante operazione di retrofit, dal 2011 ha migliorato le sue prestazioni e ridotto i suoi costi di gestione.

Il cantiere è stato avviato nel 2009 con il coinvolgimento di importanti istituzioni come il Clinton Climate Initiative, Jones Lang LaSalle, Rocky Mountain Institute e Johnson Control. Tra gli obiettivi c’era non solo la realizzazione di un complesso progetto di recupero, ma anche la costruzione di un vero e proprio modello open source di retrofit e facility management.

Questo modello consente di condividere in modo trasparente i risultati ottenuti, diffondendoli per farli diventare patrimonio della comunità internazionale di progettisti e tecnici (i risultati sono consultabili sul sito dedicato).

facciate ventilate: nuova vita agli involucri

Parola al design

Negli ultimi anni è stato messo più volte in discussione l’appeal degli uffici ad alta densità occupazionale, la quale può variare notevolmente a seconda dei settori e dei Paesi considerati.

Se da un lato il settore legale è tra quelli in cui i dipendenti godono di spazi maggiori, il settore tecnologico, quello della finanza e i coworking sono destinati a subire radicali modifiche in quanto caratterizzati da spazi più piccoli e con maggiore densità.

Per quanto riguarda le azioni nei diversi Paesi, la survey sugli spazi del lavoro di Jones Lang LaSalle, società internazionale di servizi del settore immobiliare, conferma delle importanti differenze di approccio. Dalla ricerca “The Future of Global Office Demand", del giugno 2020, realizzata su un campione di mille clienti in tutto il mondo, emerge che i datori di lavoro tedeschi sono soliti garantire a ciascun dipendente il doppio dello spazio rispetto a quelli inglesi o giapponesi.

 

Nuova_vita_agli_edifici_in_altezza_2

Facciata Ventilata Pointe-Noire
guarda il progetto

 

Sul breve termine, inoltre, le aziende tenderanno a utilizzare lo strumento dello smart working per gestire al meglio gli spazi disponibili, mentre sul lungo termine si assisterà a un fenomeno di de-densificazione degli spazi di lavoro e all’aumento della necessità di spazi dedicati all’interazione e alla collaborazione con un conseguente aumento della domanda.

In alcuni casi si sta già valutando una riprogettazione dei grattacieli attuali e una rivisitazione dei progetti, per renderli più adatti a ospitare un mix di attività che non siano solo ad uso terziario, ma anche ludiche per il tempo libero, includendo la componente residenziale.

Una ibridazione delle funzioni che però non può più prescindere da un obiettivo sempre atteso: quello di garantire, per i nuovi spazi di vita e di lavoro, un elevato standard di benessere ambientale e di sostenibilità.

 

Flessibilità e mix di funzioni sono i task

Nel progettare nuovi edifici alti, residenziali o di lavoro, bisognerà introdurre nuovi servizi che agevolino flessibilità e nuovi modi d’uso degli spazi.

Nuove forme di protezione acustica, sistemi evoluti di sanificazione dell’aria, prodotti battericidi, arredi multifunzionali e sistemi di connettività evoluti, diventeranno parte integrate dei capitolati dei prossimi anni.

 

Nuova_vita_agli_edifici_in_altezza_1

Porta Vigentina
guarda il progetto

 

Nuova vita anche per i servizi. Negli odierni building residenziali, sia orientali che europei, si trovano zone wellness (raggiungibili dagli ascensori interni) con palestre e piscine, spazi di coworking con terrazzi attrezzati, aree riservabili per riunioni, feste ed eventi, zone giochi per adulti. Giardini pensili, terrazze, e spazi aperti anche connessi ai servizi urbani saranno requisiti irrinunciabili.

Non meno importante sarà il servizio di Conciergerie, la versione 2.0 della vecchia portineria, che guarda al mondo dell’hotellerie: un team di operatori sempre presenti, con un servizio di controllo costante degli accessi e di filtro per i residenti rispetto all'esterno, con il ritiro e stoccaggio della merce ordinata anche online.

Ma per garantire vero benessere agli abitanti si dovrà progettare con molta accuratezza il sistema di facciata. L’involucro edilizio, infatti, è molto importante perché lavora in sinergia con le soluzioni tecnologiche di raffrescamento, riscaldamento e ventilazione. Questo tema accomuna sia gli spazi del lavoro che quelli domestici, senza trascurare il retail, gli edifici dedicati all’accoglienza, e molti degli edifici pubblici che nei prossimi anni dovranno tornare a rispondere alle comunità in termini di servizi come scuole e ospedali.

 

Sistemi ventilati in facciata

La chiusura verticale opaca, specialmente in edifici pluripiano, è normalmente la porzione d’involucro con la maggior superficie delimitante il volume riscaldato e raffrescato.

Oltre a fornire una elevata protezione all’azione della pioggia le pareti ventilate consentono di implementare ed ottimizzare la prestazione energetica della parete opaca essendo l’intercapedine collegata, per l’intera sua altezza o per segmenti della facciata, a griglie di immissione e di espulsione dell’aria esterna. Queste griglie sono regolabili così da governarne il moto all’interno della parete.

 

Nuova_vita_agli_edifici_in_altezza_3

Hotel The Sign
guarda il progetto


In regime estivo la struttura dell’involucro è in grado di riflettere parte dell’irraggiamento solare diretto, assorbirne una quota parte, aumentando la propria temperatura, e trasmetterne per irraggiamento la restante; parte del calore viene smaltito per l’effetto della ventilazione che determina una riduzione dei valori della temperatura nell’intercapedine.

Nella stagione invernale il vantaggio derivante dalla ventilazione dell’intercapedine consiste in una rapida asciugatura o smaltimento del vapore acqueo evitando così formazioni di condensa, brina o ghiaccio.

 

Struttura della facciata e rivestimento ceramico in un unicum

La facciata ventilata in gres porcellanato Made in Florim è una tipologia di rivestimento particolarmente indicata per il raggiungimento di alte prestazioni tecniche ed energetiche, sia per interventi di nuova costruzione sia per quelli di riqualificazione. Florim ha infatti deciso di sviluppare un proprio sistema costruttivo completo e certificato, per la realizzazione di facciate ventilate “chiavi in mano” - Florim Magnum S1 – completo di certificazione ETA (European Technical Assessment) valida in tutti ventotto gli Stati Membri e quelli dell’area economica europea.

La gestione con un unico interlocutore, Florim, consente estrema versatilità nelle soluzioni architettoniche, la garanzia di una costante sorveglianza sul progetto e sull’esecuzione, e una gamma molto ampia di finiture.

 

Nuova_vita_agli_edifici_in_altezza_4

Porta Vigentina
guarda il progetto

 

Il sistema prevede un duplice ancoraggio, sia meccanico che fisico, al sottofondo, ed è costituito da lastre in gres porcellanato Florim Magnum Oversize di spessore 6 millimetri fissate meccanicamente alla sottostruttura mediante un apposito ancoraggio inserito all’interno di una fresatura realizzata sul retro del pannello.

Un doppio cordone di adesivo è steso in continuità su ogni profilo montante con funzione antivibrante il quale, unitamente alla rete di sicurezza installata sul retro della lastra ceramica, irrigidisce il sistema.

facciate ventilate: nuova vita agli involucri