L’e-book per conoscere il gres e dar forma alle tue idee

Un supporto Made in Florim per i tuoi progetti di interior design

Texture e pattern per il design di interni: uno studio sull’uso del colore

Una guida per progettare ambienti di carattere nel segno della contemporaneità

Un e-book per conoscere il gres e le sue possibili applicazioni tecniche

Spunti e idee per i tuoi progetti di architectural design

Grazie ai processi industriali più recenti è oggi possibile dare forma ai più svariati desideri progettuali. Tuttavia possiamo distinguere tra un pavimento o rivestimento comune e uno che riesce a sintetizzare funzionalità, comfort ed estetica ricercata; così come non tutte le costruzioni sono delle architetture ma semplici produzioni edilizie.
 
I giochi di cromie sono importanti nel design di interni: scopri  come sfruttarli al meglio nel nostro ebook!

L’obiettivo di questo breve articolo è capire cosa rende una superficie un elemento di design.

Nella lingua inglese, con il termine design s’intende la progettazione tout court; mentre, in quella italiana, ha un significato più specifico come progettazione degli interni e del prodotto. Parlare di design significa, in ogni caso, parlare di qualcosa che è progettato, pensato e ragionato e che è l’esito di una successione di scelte.

In tutti i processi di progettazione l’ispirazione è protagonista della scena, non intesa come suggestione romantica e naif quanto piuttosto come resa concreta di un’idea progettuale.

La superficie, anche definita come pelle, nell’interior design è l’elemento estetico dominante, a prescindere dalla sua destinazione d’uso: il rivestimento della facciata di un edificio, il top di una cucina, o la pavimentazione degli spazi interni. Oltre ai materiali canonici come la pietra e il legno, le aziende produttrici di materiali di rivestimento più all’avanguardia propongono soluzioni in grado di abbinare le migliori prestazioni tecniche alle suggestioni estetiche più raffinate.

Policroma_Florim

Policroma by Cristina Celestino - CEDIT
Guarda la collezione


Design: estetica e funzionalità

Quando capita di fare visite ai palazzi reali o alle residenze nobili del passato, ci si accorge di come i colori e la ricchezza materica fossero molto più presenti rispetto alla nostra epoca. La classica enfilade di stanze di stampo barocco presenta un insieme di spazi concepiti ciascuno con una propria identità, declinati spesso con un colore dominante. Se i soffitti erano affrescati dai migliori artisti del tempo, le pareti venivano letteralmente vestite di stoffe damascate pregiate, sfondo necessario e degno per le opere pittoriche che le avrebbero arricchite.

Nella nostra epoca, dopo una fase in cui il minimalismo negli interni ha avuto la meglio, se sfogliamo le migliori riviste internazionali o i siti web di settore, notiamo un’inversione di marcia e un desiderio di colore, texture, fantasia e pattern che danno vigore al settore dell’interior.

Molte delle superfici sono quindi concepite come elementi centrali nel progetto e non solo come sfondi neutri per gli arredi.

Casa_dolce_casa_casamood

Neutra 6.0 - Casa dolce casa - Casamood
Guarda la collezione


Se il rivestimento di una parete con un tessuto o una carta da parati è efficace ma al tempo stesso delicato e facilmente usurabile, sul mercato sono presenti delle alternative con la stessa qualità estetica ma con caratteristiche tecniche di gran lunga superiori. Il gres porcellanato offre la possibilità di coniugare le due esigenze e di poter essere adattato in tutte le scale del progetto. Esso, infatti, tra le varie proposte presenta superfici uniche ispirate al mondo dei tessuti, marmi, pietre, legni, cementi e resine, mantenendo inalterate la sue performance tecniche. Alcune aziende italiane oggi producono delle superfici in gres che sono dei veri e propri elementi di design, aventi lo stesso dna di grandi complementi di arredo.

Rilievi_by_Zaven_Florim

 

Rilievi_by_Zaven_Florim

Rilievi by Zaven - CEDIT
Guarda la collezione


La tavolozza materica

Tra i materiali più antichi usati ancora oggi troviamo le pietre e i marmi, protagonisti della storia dell’architettura antica, moderna e contemporanea. Dalla porosità del travertino e del ceppo di Gré alla ricchezza delle sfumature dei marmi tropicali, l’estetica di questi elementi consente di introdurre nel progetto materiali in grado di stimolare l’ambiente circostante e di generare una sinfonia composta da superfici, arredi, colori e illuminazione.

Se da un lato il minimalismo delle superfici neutre espresso dalle resine consente di lasciare uno sfondo più pulito, l’uso dell’estetica di pietre e marmi introduce nello spazio un’espressività unica.

I processi industriali più moderni riescono a conservare l’estetica di questi materiali ma allo stesso tempo correggerne i limiti naturali e le prestazioni funzionali: il gres porcellanato rappresenta oggi la soluzione ideale per mantenere aspetto e caratteristiche tecniche. Le ispirazioni da pietra e marmi sono trasferite su grandi lastre che sarebbero irrealizzabili mediante l’uso del materiale naturale concedendo ai designer ampia libertà progettuale.

Stontech/4.0 - Floor Gres
Guarda la collezione

 

Il connubio perfetto tra estetica e funzionalità è dunque un elemento essenziale per il design ed è raggiungibile attraverso l’utilizzo di lastre in gres porcellanato. Queste permettono di ottenere il risultato estetico ricercato eliminando una serie di problematiche tipiche di un progetto che contempla l'utilizzo di materiali differenti:

  • La gestione degli spessori;
  • La tipologia di posa;
  • La moltiplicazione degli interlocutori durante la messa in opera: ciascun materiale ha esigenze tecniche proprie che richiedono l'intervento di installatori specializzati;
  • La maggior attenzione richiesta nell'analizzare la compatibilità dei materiali da un punto di vista tecnico.

Nel contesto attuale, in cui modalità e fruibilità del concetto di abitare sono radicalmente cambiati, il gres si pone come soluzione moderna e suggestiva.

New call-to-action